Filippo Gorini pianoforte

György Kurtág
Selezione di brani pianistici da “Játékok”

Franz Schubert
Sonata in si bemolle maggiore D 960


A trent’anni non compiuti Filippo Gorini è diventato voce coraggiosa e rigorosa del pianismo mondiale, portando la sua visione universale della musica in progetti di ampie vedute come “The Art of Fugue Explored” – 14 dialoghi su Bach coi più grandi artisti, registi e architetti di oggi – o come “Sonata for 7 Cities”, che lo porterà a vivere in 7 metropoli del mondo per mostrare un nuovo modo di concepire il ruolo del musicista. Eletto dalla giuria del Premio Abbiati miglior solista del 2022, Gorini affronta programmi che scavano in profondità nei collegamenti sotterranei della storia, come dimostra l’accostamento tra l’ampio respiro della Sonata D 960 di Schubert e il miniaturismo del massimo compositore ungherese di oggi, György Kurtág, che al genio viennese guarda dalla prospettiva del XX secolo.


Prevendite da giovedì 29 febbraio
Informazioni biglietteria

Filippo Gorini pianoforte

Ravenna Festival
Concerti
16 maggio 2024
ore 21:00
Teatro Alighieri
Posto unico numerato 25 Euro
Ridotto 22 Euro
Under 18 5 Euro
Carta Giovani Nazionale (18-35 anni) sconto 50%