10 giugno 2020
11:30

Ravenna Festival 2020 – nuovo programma

Ravenna Festival 2020 
XXXI edizione dal 21 giugno al 30 luglio
oltre 40 eventi alla Rocca Brancaleone, a Cervia e Lugo

vai al programma completo sul sito del Festival

L’Italia della musica non solo riparte ma continua con Ravenna Festival: oltre quaranta gli eventi in programma tra 21 giugno e 30 luglio, un nuovo calendario che accanto ai concerti include teatro e danza; il palcoscenico principale è la Rocca Brancaleone, ma il Festival raggiunge anche Cervia e Lugo. Una XXXI edizione che era sembrato impossibile immaginare, mentre le misure anti-Coronavirus chiudevano teatri e auditorium in tutta Italia, e per questo splende ancora più luminosa, pur nel rispetto delle norme per la sicurezza di artisti, personale e spettatori. Mentre Riccardo Muti dirige l’Orchestra Giovanile Cherubini e il soprano Rosa Feola per il concerto di apertura del 21 giugno (e tornerà sul podio per altri due appuntamenti), fra gli artisti ospiti anche Accademia Bizantina, Beatrice Rana, Mario Brunello, Valery Gergiev, Ivan Fischer, Anna Prohaska, Sergio Castellitto, Isabella Ferrari, Neri Marcorè, Vinicio Capossela, Giovanni Sollima, Stefano Bollani. Il Festival sta inoltre predisponendo una piattaforma digitale per la trasmissione degli eventi.

Questi gli spettacoli che, previsti al Teatro Alighieri, sono stati spostati alla Rocca:

Il pianista russo Nikolay Khozyainov, classe 1992 ma già affermatissimo a livello internazionale, presenta pagine di raro ascolto di Liszt, Schumann, Chopin e Felix Mendelssohn-Bartholdy, in buona parte scritte per il Beethoven Album che venne alla luce tra il 1841 e il 1842 per contribuire a erigere il monumento al compositore a Bonn (25 giugno, ore 21.30).

Fanny & Alexander, fondata a Ravenna da Chiara Lagani e Luigi De Angelis, dal 2017 affronta la figura di Primo Levi con la maratona Se questo è Levi, studio itinerante in situazioni extra-teatrali orientate a un’idea, teorizzata dallo stesso scrittore, di super-realismo. Per il nuovo programma del Festival la compagnia propone I sommersi e i salvati, tratto dallo stesso progetto. Unica presenza in scena quella dell’attore Andrea Argentieri, che proprio per Se questo è Levi ha ottenuto il premio quale miglior attore-performer under 35 ai Premi UBU 2019 (26 giugno, ore 21.30).

Con Buona permanenza al mondo la compagnia teatrale Menoventi traspone, per la regia di Gianni Farina, l’indagine che Serena Vitale compie nel libro Il defunto odiava i pettegolezzi. Ne nasce un giallo fantastico che riformula alcuni stilemi di Mejerchol’d per restituire le molteplici testimonianze sul mistero della morte di Majakovskij. La sua poesia si intrecciò alla biografia al punto che è impossibile confrontarsi con un solo aspetto; mettere ordine ai suoi ultimi frenetici giorni è inquinare le prove con altre narrative, occorre così rimodulare il linguaggio di fronte a un nuovo punto di vista e rapportarsi ogni volta in maniera diversa alla giuria della messa in scena, ovvero il pubblico (6 luglio, ore 21.30).

Requiem for a Dying Planet è invece un incontro ad armi pari fra cinema e musica: il cinema è quello di Werner Herzog, più precisamente i film documentari che il regista tedesco ha dedicato al nostro pianeta e al rapporto fra uomo e natura. Le musiche sono quelle create dal violoncellista e compositore Ernst Reijseger proprio per i documentari di Herzog (The White DiamondThe Wild Blue YonderCave of Forgotten Dreams, and Nomad – In the Footsteps of Bruce Chatwin) e che saranno eseguite dal vivo, durante la proiezione di parti dei film, da Reijseger e il suo straordinario ensemble (20 luglio, ore 21.30).


INFO BIGLIETTERIA

Per informazioni la Biglietteria è disponibile via e-mail (tickets@ravennafestival.org) e telefonicamente (0544 249244) dal lunedì al sabato dalle 10 alle 14 e la domenica dalle 10 alle 13.

I biglietti attualmente in vendita possono essere acquistati:
– online sul sito ufficiale

– telefonicamente contattando la Biglietteria del Teatro Alighieri 
(tel. 0544 249244, lun-sab 10-14, dom 10-13)
– presso la Biglietteria del Teatro Alighieri (ma l’accesso sarà garantito solo su prenotazione, per prenotare chiamare il numero dedicato: 333 2009711, da lunedì a sabato, dalle 9 alle 14).

È possibile acquistare un massimo di due biglietti per persona e su tre eventi distinti (quindi fino a un totale di sei biglietti), per garantire migliore accessibilità a un maggior numero di spettatori, in considerazione delle platee ridotte nel rispetto del distanziamento sociale (300 posti alla Rocca Brancaleone, 300 a Cervia e 500 a Lugo).

Chi ha acquistato biglietti prima della sospensione delle vendite e dell’annuncio del nuovo programma deve rivolgersi alla Biglietteria per il rimborso tramite voucher, in ottemperanza al decreto legge del 17 marzo (art. 88). Il voucher ha validità 18 mesi e sarà utilizzabile per acquisti di biglietti per Ravenna Festival 2020, Ravenna Festival 2021, Stagione d’Opera e Danza 2020/21 del Teatro Alighieri. Le nuove e limitate agibilità dei luoghi di spettacolo, rispettose delle norme di distanziamento sociale, non consentono purtroppo di trasferire le prenotazioni preesistenti sugli spettacoli del nuovo programma.

Postato in Featured, News | Taggato come , , ,