16 marzo 2020
14:57

La musica senza barriere riapre (virtualmente) il Teatro – parte 1

Ogni giorno, alle 11.30, una pillola di musica per aiutarci ad affrontare un momento difficile, fatto anche di solitudine e di un profondo bisogno di bellezza: è questo il dono dei musicisti dell’Orchestra Giovanile “Luigi Cherubini”, che a partire da martedì 17 marzo condivideranno – attraverso video girati nelle proprie case e pubblicati sulle piattaforme social e sul sito del Teatro Alighieri di Ravenna – la musica di autori quali Bach, Mozart, Vivaldi, Brahms.

Nel 2019 l’iniziativa La musica senza barriere, un regalo della Cherubini a Ravenna Festival in occasione della XXX edizione e alla Città che è residenza estiva dell’orchestra, aveva portato la musica a coloro che normalmente non possono assistere ai concerti, con appuntamenti in 15 luoghi della città e della provincia destinati al volontariato, alla cura e al recupero delle persone. Ora che l’emergenza legata all’epidemia da Coronavirus ha temporaneamente chiuso le porte di tutti i teatri e degli altri luoghi di spettacolo, i giovani della Cherubini rinnovano il proprio impegno e tornano in prima linea, facendosi ambasciatori di cultura – e quindi anche di speranza – per un Paese intero che non intende smettere di fare e ascoltare musica.

I musicisti della Cherubini sono tutti sotto i 30 anni, provengono da ogni regione d’Italia e nel corso del loro triennio in orchestra, superate le rigorose selezioni, hanno l’opportunità di lavorare non solo con Riccardo Muti, che ha creato l’orchestra nel 2004, ma con direttori e solisti di calibro mondiale, all’interno di prestigiose rassegne e nuove produzioni. La musica come scelta etica, e non solo estetica, è uno dei principi su cui si fonda il loro lavoro in orchestra e lo spirito che è diventato forza motrice di un progetto rivolto a chi non può varcare la soglia di un teatro o di un auditorium; una condizione che al momento ci accomuna tutti e che, attraverso questa nuova fase dell’iniziativa La musica senza barriere, diventa un momento di condivisione piuttosto che di separazione.

Segui la pagina Facebook del Teatro Alighieri!


martedì 17 marzo: la coppia in musica Valentina Benfenati e Adriano Piccioni eseguono il largo da L’inverno di Antonio Vivaldi


mercoledì 18 marzo: Chiari Picchi al flauto per Chaconne: Caprice n. 30 di Sigfrid Karg-Elert


giovedì 19 marzo: Giacomo Vacatello al contrabbasso con un arrangiamento della Nona di Beethoven


venerdì 20 marzo: Alessandra Pavoni Belli per la cadenza del primo movimento del Concerto per violino di Brahms


sabato 21 marzoSimone di Tullio in The Way of the Warrior di J. Willmarth Bushido


domenica 22 marzo: Matteo Bodini al violoncello in El cant dels ocells di Pau Casals


lunedì 23 marzoDaniele Fanfoni con la Ciaccona dalla Partita n. 2 di Johan Sebastian Bach


martedì 24 marzo: Elisa Mori con Henri Vieuxtemps, Capriccio per viola sola op. 55


mercoledì 25 marzoDenise Fagiani con la “Sonata appassionata” di Siegfried Karg-Elert


giovedì 26 marzoFederica Castiglione per il secondo movimento del Concerto in sol maggiore di Mozart.


venerdì 27 marzo: Elisa Catto con l’Allemanda dalla II Partita di J. S. Bach


sabato 28 marzo: Paolo Reda per il secondo minuetto dalla Prima Suite di J. S. Bach


domenica 29 marzoAntonella De Franco per il Concerto in si bemolle maggiore op. 4 n. 6 I e III movimento di Händel


lunedì 30 marzoSalvatore Veraldi, Nicola Terenzi, Cosimo Iacoviello, Alessandro Rocco Iezzi in Song for Health di S. Verhelst


martedì 31 marzo: Francesco Ferrati in Allemanda dalla II Partita di J. S. Bach

Postato in News